Sciare in Valle d'Aosta

Sciare nel Monterosa Ski in Valle d’Aosta, la guida aggiornata

Tutte le informazioni su piste ed impianti e località per sciare nel Monterosa Ski in Valle d’Aosta. La nostra guida con tutte le località di questo comprensorio, i collegamenti, i migliori rifugi sulle piste da sci e le scuole sci.




Descrizione

La ski area del Monterosa Ski ha una giusta reputazione per avere neve sempre buona, una enorme opportunità di piste ed itinerari fuoripista e le emozioni che regala come paesaggio.

Il Monterosa Ski è situato in tre valli a sud del sempre visibile massiccio del Monte Rosa, la seconda vetta più alta dell’Europa occidentale, sulla cui verrà si trova il Rifugio Capanna Margherita.

Nel 2017 il Monterosa Ski è stato classificato come migliore stazione sciistica europea per gli appassionati di neve fresca. Il mix di neve, percorsi e il relativo poco affollamento hanno contribuito a questo risultato.

Località ed impianti

Monterosa Ski è un comprensorio con un unico skipass che comprende sette stazioni sciistiche.

L’area di maggior interesse comprende le tre stazioni sciistiche di Champoluc-Frachey, Gressoney la Trinite-Stafal e Alagna-Valsesia. Le altre quattro stazioni sciistiche sono più piccole e non collegate tra loro (Champorcher, Brusson, Gressoney St Jean & Antagnod).

Vale la pena ricordare che il concetto di “più piccolo” è relativo. Champorcher ha un dislivello sciabile di 1050 metri e 7 impianti di risalita.

La principale area sciistica Monterosa Ski si estende da ovest a est dal villaggio montano di Champoluc, a est fino a Gressoney la Trinite e Alagna – una distanza di quasi 20 km in linea d’aria.

Sopra la parte più bassa della stazione, Alagna (1212 m), la skiarea si eleva a 3275 m a Indren, dove si gode una bella vista che spazia sul vicino Cervino (Cervino) e sul lontano Monte Bianco (Monte Bianco).

I mezzi battipista battono tutte le aree del Monterosa ski ad eccezione di Indren che è rigorosamente lasciata per i fuori pista.

Gli impianti di risalita del comprensorio Monterosa vanno dalla recentemente rinnovata cabinovia Champoluc-Crest alla funicolare di Frachey.

Un unico skipass copre tutte e sette le località sciistiche, oppure si possono acquistare a minor costo mercato skipass  per sciare e fare snowboard nelle 4 località minori. I bambini sotto gli 8 anni sciare gratis se accompagnati da un adulto pagante.

Per maggiori informazioni vedi la pagina facebook ufficiale del Monterosa Ski.

Dove si trova

Il comprensorio del Monterosa ski si trova in Valle d’Aosta e parzialmente in Piemonte con le piste di Alagna.

Dopo quello del Dolomiti Superski ed la Via Lattea del Sestriere è il terzo comprensorio più grande in Italia con oltre 170 chilometri di piste tutte collegare fra loro.

Fra le novità dalla stagione 2018-19:

  • il rifacimento della telecabina Champoluc-Crest con un nuovo impianto a 8 posti che in poco più di 3 minuti porta dal paese in quota.
  • Il bacino artificiale situato all’Alpe Forca per garantire un migliore innevamento fra la Val d’Ayas e la Valle di Gressoney.

monterosa ski

Le località collegate per sci ai piedi ora dal Monterosa Ski sono:

  •  Champoluc, Gressoney La Trinitè, ed Alagna Valsesia sul versante Piemontese

Quelle coperte dallo stesso Ski Pass sono Alagna Valsesia, Champoluc, Frachey, Gressoney-La-Trinité, Brusson, Gressoney-Saint-Jean ed Antagnod.




Le guide alla località del Monterosa ski

Eccovi le singole località più importanti del comprensorio sciistico ed una breve descrizione delle stesse:

Partendo sci ai piedi da Alagna si può arrivare in Val D’Ayas a Champoluc ed in futuro chissà, forse anche a Zermatt se il progetto di collegamento con Cervinia prenderà parte.

Anche a Macugnaga ed anche Saas Fee se l’ancora più ambizioso progetto di realizzazione del “Giro del monte Rosa” prendesse mai il decollo, per rendere l’esperienza di Sciare nel Monterosa Ski davvero unica in Europa.

Schermata 2017-04-12 alle 22.29.28

Prezzi skipass Stagionale e giornaliero

Il costo di un giornaliero festivo è 50 Euro. Vi rimando qui per maggiori dettagli sulle altre formule di abbonamento.

Le piste da sci più belle

Torniamo sulla terra dal mondo dei sogni: a mio avviso le piste più belle sono quelle del versante Piemontese.

Trovo splendido il Vallone d’Olen che scende ad Alagna ma anche la Pista Leonardo David (dedicata al grande campione Leonardo David, morto dopo anni di coma) o Weismatten a Gressoney San Jean è bellissima, con lo svantaggio di non essere però collegata al resto del comprensorio Monte Rosa Ski.

Eccovi la descrizione della Pista Weismatten in questo vecchio post: La pista Leonardo David la migliore d’Italia secondo Sci Turismo.

Freeridere paradise

Per chi ama il freeride i punti di forza per lo sci e lo snowboard sono:

  • i 1000 m di dislivello freeride da Indren,
  • il versante del Passo Salati, fino a Gabiet
  • i 1700 m di dislivello dal Passo Salati ad Alagna
  • le varie possibilità per lo sci nel bosco sopra Gressoney la Trinite e Orsia.

E questo per rimanere nel perimetro della skiarea.

Gli itinerari di sci alpinismo e freeride si estendono in tutte le direzioni e in tutte le valli vicine.

La maggior parte inizia o finisce sopra Alagna, nota come Freeride Paradise per questa ragione.

Sono possibili discese sciistiche con un dislivello di 3000 metri. La classica discesa di La Balma (e le sue varianti) è di 2000 m di dislivello per poi tornare a valle nei pressi di Alagna.

Terme e SPA

Da non perdere anche le nuove Terme di Champoluc per il dopo sci.

Insomma sciare nel Monterosa ski è davvero un’esperienza completa, non vi rimane che partire 😉

Schermata 2017-04-12 alle 22.29.37




Collegamento con Cervinia

E’ un progetto molto ambizioso, ve ne ho parlato in questo approfondimento dedicato: collegamento Cervinia – Champoluc.

La qualità della neve

Il comprensorio sciistico del Monterosa gode di una posizione privilegiata tra le vette più alte dell’Europa occidentale.

Mediamente cadono oltre 10m di neve nella parte in quota e questo lo rende un paradiso della neve fresca con una lunga stagione che arriva fino all’inizio di maggio negli anni buoni.

Il clima locale è fortemente influenzato dalle montagne a nord. Nelle giornate di brutto tempo la parte alta delle piste, tra cui Indren, Passo Salati e Colle Bettaforca, può essere molto ventosa.

Per fortuna, il comprensorio sciistico sopra Gressoney e Champoluc è tra gli alberi e permette di sciare comunque anche nei giorni dove la parte alta è chiusa per il vento.

Giro Monterosa Ski con gli sci

Scopriamo insieme la descrizione del Giro Monterosa Ski con gli sci con tutta la descrizione delle principali piste del comprensorio.

Eccovi un “reportage” personale che ho fatto dalle piste del comprensorio del Monterosa Ski, non è un vero e proprio “giro” in senso letterale ma richiede circa 3, 4 ore sciando sempre su piste regolari e risalendo tramite impianti.

Putroppo non era ancora attiva all’epoca la funivia che porta ad Alagna Punta Indren, motivo in più per rifarlo al più presto.

A mio avviso va fatto almeno una volta nella vita di uno sciatore: giro vero diverrebbe se si concretizzasse il collegamento con Cervinia o il fantaprogetto di collegamento con Macugnaga e Saas Fee e Zermatt ma per ora limitiamoci alla realtà 😉

Sciare a Gressoney - Monterosa ski
Giro Monterosa Ski con gli sci

Eccovi quindi di seguito tutte le mie impressioni sul Giro del Monterosa con gli sci, ditemi nei commenti se condividete o meno..

Dove partire

ll punto di partenza ottimale per il giro del Monterosa è Stafal a mio avviso, sopra Gressoney La Trinitè.  Consiglio di andarci di Sabato o giorno feriale, mai Domenica troppi pulmann.

Fatta la coda per il biglietto (molta ma scorrevole..) prendete la funivia che porta a S’anna e da li’ la seggiovia che vi porta in cima al colle Bettaforca.





Da li’ se è molto presto, vale la pena fare una discesa sino riprendere la seggiovia stessa per provare la pista con curvoni da carving moolto veloce..

Verso Champoluc

Se è tardi invece consiglio di buttarsi giù verso il versante di Champoluc e di continuare sempre dritto per qualche Km sino ad arrivare alla seggiovia dell’Alpe Mandria.

In cima scendete tutto a destra e sempre tenendo la destra arrivate in velocità alla stazione intermedia della seggiovia 13 belvedere (splendido il muretto finale, ottima pendenza davvero).

Prendetela sempre verso  sud  e  una volta scesi potete comodamente  scendere sino a Champoluc paese, la pista di rientro è davvero splendida.

Qui troverete la nuova cabinovia veloce ed una volta scesi l’accesso diretto alla cabinovia velocissima al Crest al posto delle due seggiovie parallele che erano lentissime.

Scesi dall’ovovia dovete prendere anche la seggiovia che vi porta al Colle Sarezza. Da li’ prendete la pista a sinistra per ridiscendere verso l’intermedia della belvedere che dovete riprendere verso Nord questa volta.

Attenzione la pista è stretta e spesso spellata o ghiacciata, quasi meglio farsi il fuoripista ai bordi sulla sinistra, l’ho fatto parecchie volte ed è veramente bello….





Una volta scesi tenete sempre la sinistra e fatevi la pista del lago, dove incontrerete il rifugio reso famoso da un film di Francesco Nuti, Tutta Colpa del Paradiso (nel film rifugio Paradisia, in realtà Alpe Tacomet come si vede dalla foto qui di seguito).

Alpe Tacomet
Giro Monterosa Ski con gli sci: alpe Tacomet

Ripresa la seggiovia dell’alpe Mandria state a sinistra una volta scesi e dovete arrivare a prendere la seggiovia del Bettaforca sino a risalire all’omonimo passo.

Da li’ buttatevi giù verso Stafal godendovi la pista sotto la seggiovia sino ad incontrare sulla sinistra il pistone nero che scende sino a Stafal. Davvero bello tutto il bordino sulla sinistra, lo preferisco.

Ai Salati

A questo punto dovete prendere la cabinovia del Gabiet e una volta scesi salire in seggovia sino al Passo dei Salati.

Ora a meno che prendiate il funifor per andare a fare freeride vi aspetta una discesa lunghissima verso Alagna, con ottimi spunti freeride come da video sotto (consiglio il muretto a destra appena sotto quello che rimane del rifugio Guglielmina dopo l’incendio, neve sempre ottima).

Alagna

Giro Monterosa Ski con gli sci
Giro del Monterosa Ski con gli sci: verso Alagna

La pista finale che vi porta ad Alagna Paese è splendida, come piace a me bella stretta con cambi di pendenza e attraversamento strade..roba da anni 70 ma con un buon impianto di innevamento artificiale.

Finita la discesa vi tocca un pezzo di ovovia e poi la coda monstre per la funifor che vi riporta in cima ai salati.

Arrivati in cima ai Salati, c’è di nuovo una discesa molto bella o lunga verso Stafal o il Funifor verso Punta Indren….

Attenti alle gambe ormai stanche e alle inevitabili gobbe come potete vedere nel bel video che trovate sotto.

La pista finale di rientro è molto bella con pezzi piani ma anche molto pendenti.

Verso Punta Iolanda

A metà pista chi ha tempo potrebbe scendere verso Gressoney la Trinitè e risalire a Punta Jolanda: le piste li’ sono poco affollate e molto belle nel pomeriggio.

Come arrivare

Questo vasto comprensorio dista solo 20 km in linea d’aria dalla città di Aosta, ma oltre 50 km di strada separano in auto Gressoney fa Champoluc.

  • Gressoney si trova a circa 110 km a nord di Torino.
  • I principali aeroporti internazionali sono Torino o Milano Malpensa.

Sono disponibili trasferimenti in autobus dagli aeroporti di Torino e Milano. Le compagnie di autonoleggio si trovano in tutti gli aeroporti. Le auto possono essere noleggiate anche da Aosta.

La nostra opinione

Ecco la nostra consueta sintesi dei Pro e contro anche per il Monterosa Ski.

Punti di forza

  • Uno dei migliori comprensori d’Europa per la neve fresca, specialmente il lato Salati/Alagna.
  • Non molto affollato.
  • Ottimo rapporto qualità prezzo del biglietto dello skipass se paragonato a località estere.
  • Bellissimi itinerari fuori pista, incluso lo sci nel bosco
  • Ottime piste per sciatori intermedi.
  • Grande area da esplorare per il freeride e lo sci alpinismo.
  • Ottimo dislivello sciabile servito da moderni impianti di risalita.

Ed ora ecco anche qualche relativo svantaggio:

  • Rispetto ad altre stazioni sciistiche, non è il posto più comodo da raggiungere in Europa ma mi riferisco a chi viene dall’estero.
  • Non è molto adatto per gli sciatori principianti, almeno nelle tre principali stazioni sciistiche collegate tra loro.
  • Si sviluppa su una distanza molto lunga senza un’unica grande area comune, i collegamenti sono a volte piani.
  • La vita notturna è relativamente tranquilla ma questo dipende dai punti di vista.
  • Per la stragrande maggioranza, lo sci alpinismo richiede una guida alpina.

Località sciistiche nelle vicinanze

La Valle d’Aosta offre numerose e fantastiche stazioni sciistiche. Possiamo consigliarle tutte come luoghi di grande sci e paesaggio. Courmayeur, La Thuile, Cervinia (collegata sci ai piedi a Zermatt in una giornata di bel tempo ) e Pila sono relativamente vicine a Champoluc e Gressoney.

Per una sciata davvero particolare potete anche provare Crevacol vicino al Passo del Gran San Bernardo.

Eccovi anche altre guide per scoprire il resto della Valle d’Aosta:

Tags

fabrizio grea

Appassionato di sci da sempre, ho fondato Skimania.it nel 2006, dapprima come blog e poi come un vero e proprio portale nella struttura che vedete ora. Scio all'Aprica in Valtellina abitualmente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close