Le ultimissime sullo Sci
Home » Località sciistiche » Sciare in lombardia » Tutto su Livigno in Alta Valtellina, recensione di piste, impianti di risalita, hotel, rifugi e meteo

Tutto su Livigno in Alta Valtellina, recensione di piste, impianti di risalita, hotel, rifugi e meteo

Speciale Livigno: eccovi tutte le informazioni su hotel, piste  da sci, meteo, rifugi ed impianti per andare a sciare in questa località sciistica in Alta Valtellina. Vi parleremo anche dell’offerta estiva in particolare dei percorsi di MTB e Downhill.




Descrizione della località e dove si trova

Livigno si trova in Alta Valtellina in provincia di Sondrio ed è situato ad di là dello spartiacque delle Alpi Retiche.

Gode quindi dell’influenza climatica della vicina Svizzera con cui confina con il valico della Forcola ed il Tunnel De La Schera che porta in bassa Engadina verso Sammaun e St.Moritz.

Livigno è un duty free al confine con la Svizzera, il che la rende un luogo ideale per lo shopping. Ci sono due aree sciistiche separate: Costaccia-Carosello e Mottolino, che si trovano ai lati della valle.

Ci sono anche brevi piste nere, ma la maggior parte delle piste sono rosse.

Questa località è nota per il gran numero di bar, oltre 150 in totale, che la rendono un posto fantastico per godersi il dopo sci.

Sciare a Livigno

Livigno: bella foto verso la Vallaccia a 3000 metri di quota.

Mentre il paese in se potrebbe non piacervi moltissimo, (forse troppi i negozi ma è porto franco e quindi ve lo dovete aspettare), sciare è invece davvero molto bello.

Ci sono stato parecchie volte e mi ha sempre dato l’idea di trovarmi in una località estera in Svizzera o Austria: pieno di ragazzi stranieri, è una località sciistica adattissima per lo Snowboard dato che ha piste molto larghe e molto ricche di neve naturale.

Cosa fare

Potrete praticare in inverno ogni genere di sport: dallo sci alpino e snowboard al telemark e sci fuoripista e l’arrampicata su ghiaccio.

Se amate lo sci di fondo troverete una famosa pista lunga oltre 35 chilometri aperta parzialmente già a metà Ottobre dove vanno ad allenarsi anche i grandi campioni di questo sport. Bello anche il pattinaggio su ghiaccio ed i percorsi in motoslitta ma potrete anche provare i corsi di guida sicura sulla neve.




Per chi non ama il freddo il punto debole potrebbe essere  la temperatura che può arrivare anche a punte di -25 gradi sotto lo zero.

Occorre dire che le piste sono quasi tutte al sole quindi la neve è bella e di giorno si sta bene, rendendo quasi sempre ottima l’esperienza di sciare in questa stazione sciistica valtellinese.

Piste da sci ed impianti

Livigno è un vero paradiso della neve!

E’ possibile sciare da fine novembre a inizio maggio: 115 km di piste di vari livelli da 1.800 a 2.900 metri di altitudine.

La località dispone di:

  • 12 piste nere, tra cui l’ emozionante pista intitolata al campione livignasco Giorgio Rocca,
  • 37 rosse e 29 blu.

Gli impianti di risalita a disposizione degli sciatori sono moderni:

  • 3 cabinovie fra cui cabinovia Costaccia al Carosello 3000 e la nuova cabinovia Carosello 3000 di San Rocco che è entrata ufficialmente in funzione a partire da sabato 16 Dicembre 2017.
  • 13 seggiovie e 11 impianti di risalita su entrambi i versanti della montagna.

Grazie alla capacità di trasporto oraria di 47.300 passeggeri, i tempi di attesa sono praticamente nulli.

La neve naturale è sempre ottima ma in caso di inverni aridi di precipitazioni, i circa 110 cannoni di neve forniscono neve artificiale per l’ 80% delle piste, che vengono battute quotidianamente da più di 40 gatti elle nevi..

Livigno negli ultimi anni ha diversificato molto la propria offerta turistica anche in estate ed è  diventato  un paradiso per il Mountain Biking, di cui è stata sede del campionato del mondo di MTb nel 2005.

Sciare a Livigno è  quindi possibile su due versanti, il Mottolino- Trepalle e al Carosello 3000: le piste come anticipavo spaziano dai 1800 metri di quota del paese ai quasi 3000 metri.

Sciare a Livigno

La vista dalla zona del Tagliede, verso il lago artificiale

I due versanti del Mottolino e del Carosello purtroppo non sono ancora collegati sci ai piedi. Manca anche un impianto che li unisca ma volendo si può attraversare a piedi e sono circa 15 minuti oppure basta prendere uno dei frequenti bus di collegamento fra le due ski area.

Carosello 3000

La ski area più estesa con oltre 70 chilometri di piste da discesa.

Dal comprensorio sciistico del Carosello 3000 godrete di una vista panoramica mozzafiato  sulla vallata di Livigno e anche sul versante lato Svizzera.

Le piste sono mediamente impegnative ma sulla parte verso il lago molto più semplici.




La novità della stagione 2016-17 come anticipato è stata la nuova cabinovia di San Rocco. Il nuovo impianto è stato realizzato da Doppelmayr:

  • suddiviso in due tronconi consecutivi
  • ha una lunghezza complessiva di 2794 metri
  • copre un dislivello di 900 metri.
  • Le cabine sono moderne ed eleganti ed ospitano sino a 10 passeggeri ciascuna.

Il progetto ha visto anche il ridisegno complessivo delle stazioni di partenza, di mezza montagna e d’arrivo con un occhio particolare all’ambiente.

Mottolino

L’area sciistica conta 25 chilometri di piste da discesa ed è sede dei percorsi di percorsi di Freeride e ski Cross – novità assolute per l’Italia.

Eccovi la mappa delle piste da sci nei due versanti del Mottolino e del Carosello 3000.

Mappa piste Livigno

Fra i progetti futuri della località vi segnalo la possibile apertura della nuova seggiovia Vallaccia al Mottolino che ne amplierebbe del 30% la superficie sciabile.

I lavori sono stati purtroppo bloccati per motivi legali: ecco i dettagli qui, Nuova Seggiovia Vallaccia




Ad oggi comunque i lavori sono ancora fermi.

FOCUS: Pista Giorgio Rocca, tutto sulla pista nera più bella della località 

Molto interessante anche per gli amanti del freeride l’apertura al Carosello 3000 di The Forest, una nuova struttura per i rider al 100% naturale.

Previsioni meteo Livigno

Ecco le previsione meteo a 6 giorni per questa località in Alta Valtellina .



Le vostre Opinioni su questa località.

Vi riporto di seguito la mia esperienza diretta di una sciata in giornata sugli sci che avevo scritto  nel 2008 quindi qualche dettaglio sugli impianti potrebbe essere nel frattempo cambiato in meglio:

Dove parcheggiare

La cosa migliore per sciare se non vi si dorme è lasciare la macchina subito dopo Trepalle, al Passo D’Eira a 2208 metri d’altitudine (è l’ultima salita prima di scendere in paese in pratica):

  • senza fare ancora il biglietto si scende già per la pista molto bella e facile al lato destro della strada che vi porta alla partenza della cabinovia del Mottolino.
  • Da li’ vale la pena salire e arrivati in cima riprendere la seggiovia a destra che porta in cima al monte della neve.

Una volta scesi vi consiglio la pista che scende a sinistra della seggiovia a 6: la neve è sempre ottima e c’è anche un bel fuoripista che io ho fatto il 25 aprile di parecchi anni fa con una neve powder da Paura..

Presa la seggiovia a 6 per salire se avete qualcuno in macchina che può venire a prendervi vi consiglio il fuoripista della vallaccia, se invece siete soli scendete con la pista blu verso il Mottolino e fare un salto giù a Trepalle.

  • la pista è bella e merita con parecchi cambi di pendenza e dossetti dove saltare bene.

Risaliti al Mottolino, buttatevi giù a valle e godetevi il pezzo iniziale in velocità, merita davvero.




Verso Carosello 3000

Arrivati in fondo attraversate il parcheggio e spingetevi sino alle case dall’altro versante:

  • Potete andare a piedi o con il servizio Navetta.

In 10-20 minuti massimo arriverete in zona Tagliede da dove potrete risalire in vetta al versante opposto al Mottolino: per arrivare al vero Carosello 3000 dovete tenere la sinistra e farvi le due ovovie in quota sino al Blesaccia.

In questo punto a me è sembrato di essere a la Thuile, le piste sono molto simili e divertenti.

Dal Blessaccia scendete subito in paese con una tirata unica, la pista è splendida e merita il muretto finale prima di arrivare alla cabinovia

Arrivati in cima NON vi fate venire in mente di fare fuoripista, è molto ma molto pericoloso in questo versante per slavine di ghiaccio sono morti tanti ragazzi.

Buttatevi giù invece sul versante svizzero sulle due piste che portano agli ultimi due impianti di questo versante: Bellissime con neve sempre bella e con un paesaggio splendido.




Il tempo ormai stringe e dovete tenere la cresta per riportarvi in blesaccia da dove vi aspetta una discesa lunghissima e molto bella sino alla partenza della nuova cabinovia del tagliede

Navetta o Sci in spalla e santa pazienza, dovete riattraversare il pianoro e ritornare al Mottolino: scesi a sinistra tornare alla macchina scendendo subito a sinistra verso il Passo d’eira “

Sci di fondo

Questa località è anche una paradiso per lo sci di fondo con più di 40 km: da non perdere per gli amanti del fondo allenati sul serio la mitica Sgambeda, Maratona Internazionale di Granfondo di 42 km

Le vostre foto e video

Eccovi alcune foto molto belle che mi avete inviato. Cominciamo da queste a fine Aprile 2016 che mi ha mandato Matteo Bertani.

livigno

mottolino monte della croce
Ed ora un video che mi ha inviato Michele Bennato girato sul versante di piste che scende verso la Val Federia.

MTB: Downhill e Freeflow

In estate Livigno è un vero paradiso anche per la bici. Sia per allenarsi alle salite in quota in bici da corsa sia per chi ama la MTB.

In particolare sono tantissimi i trail lungo tutta la valle che portano anche in Svizzera o verso Bormio ed i laghi di Cancano.

Chi ama il Downhill ha l’imbarazzo della scelta: al Mottolino troverà un bike park con noleggio bici adatto a biker esperti e medi,non facilissimo comunque.

Lato Carosello 3000 invece sono presenti una rete di piste di flowtrail adatte a tutti i livelli e davvero molto divertenti.

Ho provato sia il downhill che il flowtrail ed indubbiamente è una delle localita più attrezzate in Europa per questo sport.

Come arrivare a Livigno

  • Dall’Italia la strada sempre aperta è quella che sale da Bormio passando per Valdidentro, la 301 che sale al Passo del Foscagno, l’unica accessibile per arrivare in inverno
  • Dalla Svizzera: in estate attraverso il Passo del bernina si può prendere la deviazione per il Passo della Forcola, ma è chiusa in inverno, mentre sempre aperto è il Tunnel De La Schera dalla bassa Engadina.




Dove dormire:

Eccovi una selezione di Hotel e Alberghi recensiti da voi e da poter prenotare direttamente online:

Rifugi sulle piste

Eccovi le recensioni di qualche rifugio in quota.

Le altre guide della Valtellina

Per conoscere meglio la Valtellina, eccovi altre guide da leggere:

About fabrizio grea

Appassionato di sci da sempre, ho fondato Skimania.it nel 2006, dapprima come blog e poi come un vero e proprio portale nella struttura che vedete ora. Scio all'Aprica in Valtellina abitualmente.

One comment

  1. Non c'è' bisogno di attraversare a piedi con gli sci in spalla in paese per 15- 20 minuti perché ci sono tre linee di bus gratuiti che ti portano agli impianti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*