Le ultimissime sullo Sci
Home » Piste da sci mitiche » Recensione della Pista Paradiso al Tonale con foto e video

Recensione della Pista Paradiso al Tonale con foto e video

Pista Paradiso: scopriamo insieme la bella pista nera che scende dal ghiacciaio del Presena sino al Tonale nel comprensorio Ponte di Legno-Tonale.




Dove si trova

A mio avviso la Pista Paradiso al passo del Tonale è una delle più belle delle Alpi Centrali, sia per il panorama che offre sia perchè molto tecnica.

Pista Paradiso al Passo del Tonale

Pista paradiso Tonale: bella foto della pista nella sua interezza

La Pista Paradiso infatti parte dai circa 2800 metri dell’arrivo della Cabinovia Paradiso che parte dal Passo del Tonale per salire al Ghiacciaio del Presena per arrivare sino ai circa 1800 metri del Passo: un impianto ad ammorsamento automatico veloce con cabine che possono trasportare 15 persone.



Pista Paradiso Tonale: dati tecnici

Per gli amanti delle statistiche ecco i dati della Paradiso:

  • Quota di partenza: 2587 metri sul livello del mare
  • Quota di arrivo: 1850 metri di quota
  • Dislivello complessivo: 737 metri
  • Lunghezza totale: tre chilometri



Descrizione

La Paradiso è esposta a nord, quindi NON batte mai il sole ed è in posizione ideale per la neve che è sempre ottima e non di rado anche quando gli impianti al passo sono chiusi a fine stagione si riesce a scendere ancora bene a valle dalla pista paradiso.

I recenti investimenti della Skiarea Adamello hanno anche migliorato gli impianti sul ghiacciaio con la nuova Cabinovia Del Presena, permettendo di salire molto più agevolmente sino ai 3000 metri per una discesa sul ghiacciaio Presena e sulla Pista Paradiso.

Il pezzo iniziale è abbastanza stretto, ma recentemente è stata allargata, specie nel primo tornantino dove sono state messe reti di protezione. (Da li’ c’era un canalino molto bello che ricordo con piacere..).

Foto Pista Paradiso Tonale

Pista Paradiso Tonale: bella immagine della pista nella parte alta

Passata la parte stretta comincia il tratto più pendente della pista, con una pendenza uniforme per circa 600 metri che costringe sempre a sciare in “trattenuta” anche perchè manca uno schuss finale, anzi c’è una vera e propria curva a gomito alla fine del “rettilineo” che gira a destra da cui parte anche il collegamento con la pista che scende a Ponte di Legno od il rientro a valle alla stazione di partenza della cabinovia.


Ricordo che anni addietro un gatto slittò e si fermò proprio oltre la “curva” di cui vi dicevo, il gattista non deve essersi divertito… oltre infatti la pendenza aumenta ancora e si sarebbe ribaltato, pezzo bello comunque da fare in fuori pista 😉

Foto Pista Paradiso Tonale

Eccovi alcune immagini prese direttamente da me che si riferiscono a diverse stagioni invernali in cui ho sciato su questa pista nera:

[nggallery id=33]

Scoprite meglio questo comprensorio

Eccovi altri articoli da leggere per approfondire meglio la conoscenza del comprensorio Ponte di Legno – Tonale:

Pista Paradiso Tonale


Altre piste da non perdere in italia

Eccovi infine altre piste nere da non perdere sulle nostre Alpi ed Appennini:

About fabrizio grea

Appassionato di sci da sempre, ho fondato Skimania.it nel 2006, dapprima come blog e poi come un vero e proprio portale nella struttura che vedete ora. Scio all'Aprica in Valtellina abitualmente.

8 comments

  1. Pista molto bella perché larga e ripida, ma putroppo non è facile trovarla in condizioni ottimali. Spesso in inverno la neve non è sufficientemente compatta (ed è sempre all’ombra), mentre a fine stagione quando la trovi trasformata (ghiacciata) diventa abbastanza insciabile.
    Ideale a fine febbraio, tutto marzo e inizio aprile anche se da qualche anno a questa parte fa troppo caldo e ti becchi il barrato.
    Pendenze in ogni caso non da principianti e un po’ impegnative anche per gli sciatori di medio livello.

  2. Stupenda, molto tecnica, fatta l’ultima volta a Pasqua con neve dura compatta…una delle poche piste rimaste dove senza gambe e tecnica fanno al differenza!

  3. Quest’anno se tutto va bene la potrò fare per la prima volta. Com’è come difficoltà? 2 anni fa ho fatto senza particolari problemi la little grizzly a Marilleva che arriva al 70% di pendenza, rispetto a quella com’è la paradiso?

  4. in risposta a Francesco “Più facile della grizzly (la parte alta è più impegnativa nella grizzly) ma è più lunga però”

  5. ci sono i primi tornanti un po’ stretti ma divertentissimi….io l’ho fatto fino quasi ponte di legno,effettivamente le gambe ne risentono un po’!!!

  6. la mia prima nera a 9 anni. Tracciato vecchio, breve scivolo sotto l’arrivo della vecchia funivia e poi ti affacciavi al muro tutto gobbe, non si usava battere tutta la pista. Senza fiato, enorme soddisfazione e gambe! Ora rimane un bel pistone comunque

  7. Da fare alla mattina. Nel pomeriggio parecchie gobbette. Ma a chi piacciono da fare al pomeriggio

  8. sempre per Francesco

    La grizzly è praticamente un muro…impegnativo ma pur sempre un muro. La paradiso secondo me è più difficile perché “stanca di più”. Comunque più che fattibile 🤙🏻

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*