Sci, Scarponi ed Accessori per lo Sci

Guida alla scelta delle migliori maschere da sci: caratteristiche, prezzi ed offerte

Shred, Poc, Oakley, Salomon, Smith e altre marche come l'italiana Out Of

Come scegliere le migliori maschere da sci? Scegliere la giusta maschera da sci non è solo questione di look ed estetica.

La priorità deve essere data al comfort del viso e alla sicurezza che deriva dalla visione, a seconda delle condizioni di utilizzo.

Molte persone tendono ad utilizzare le maschere da sci solo in caso di cattivo tempo, mentre per gli sciatori agonisti è difficile farne a meno anche nelle belle giornate. Io personalmente la utilizzo sempre in abbinata con il mio casco da sci.

Di certo per gli atleti e per gli sciatori più competitivi i segni della maschera sull’abbronzatura a primavera non sono un problema ;-).

Ecco la nostra guida completa con tanti consigli anche per non farle appannare ed anche qualche modello recensito per voi.

Non perdetevi anche lo speciale su come evitare che si appannino le lenti in caso di nebbia

Partiamo però subito con 5 motivi per indossare le maschere da sci.

A cosa servono le maschere da sci? perchè sono da preferire agli occhiali?

Indossare una maschera da sci è importante per la vostra sicurezza e protezione.

Per la maggior parte delle persone l’ambiente montano è molto particolare per quanto riguarda la luce, il vento e le condizioni atmosferiche.

La luce del sole che si riflette sulla neve può essere troppo abbagliante per gli occhi. Inoltre, i raggi UV possono danneggiare gli occhi e alla fine a lungo termine causare anche la cataratta.

Anche se gli occhiali da sole possono fornire una protezione dai raggi UV, il nostro consiglio è di privilegiare la maschera per sport come lo snowboard o lo sci.

Ecco cinque motivi per cui le maschere da sci sono essenziali per gli sport invernali:

Riducono l’abbagliamento

Quando si pratica lo snowboard o lo sci, una visibilità nitida è importante per evitare incidenti. L’uso di lenti speciali per occhiali da sci può aiutare a raggiungere questo obiettivo.

Ad esempio, le lenti polarizzate o scure sono le migliori per le giornate molto luminose e soleggiate. Queste lenti riducono al minimo il riflesso del bagliore, in modo che chi le indossa non debba strizzare gli occhi per vedere bene.

Gli occhiali con lenti fotocromatiche sono ancora migliori perché sono più sensibili alla luce e cambiano il modo in cui bloccano la luce a seconda della quantità di luce solare presente.

Aumentano i contrasti

Il contrasto è importante negli sport invernali perché aiuta a distinguere le asperità e le pendenze.

I colori delle lenti che possono aumentare il contrasto sono ambra, marrone o rosa.

  • Le lenti color ambra sono adatte per essere indossate in condizioni di cielo nuvoloso o nei casi in cui i sentieri sono poco illuminati.
  • Le lenti marroni sono le più versatili perché possono essere indossate in diverse condizioni atmosferiche. Possono bloccare una minima parte della luce solare durante le giornate calde e soleggiate e possono anche migliorare il contrasto. Filtrano le frequenze di luce blu, dando così maggiore chiarezza e profondità alle sfumature di verde come alberi e cespugli.
  • Le lenti tendenti al rosa, invece, si indossano meglio in condizioni di foschia e nuvolosità.

Proteggono da freddo e da eventuali detriti

Il freddo può causare occhi irritati e doloranti.

Inoltre, lo snowboard e lo sci espongono al vento per periodi prolungati. Le maschere da sci sigillano gli occhi in modo che le piccole particelle e il vento freddo non vi impediscano di vedere chiaramente la vostra traiettoria.

Lo sci e lo snowboard se praticati in notturna non richiedono lenti colorate. Le lenti chiare sono sufficienti e non alterano la visione in condizioni di oscurità.

Offrono protezione aggiuntiva dagli incidenti in pista o fuoripista

E’ facile che i principianti possano cadere o subire incidenti lungo le piste.

Lo stesso vale anche per i più esperti e per chi pratica freeride, la mancanza di controllo sulla velocità e sulla direzione può farvi urtare contro rami e ramoscelli che, se non coperti adeguatamente, possono danneggiare gli occhi. Indossare una maschera da sci aderente aiuta a prevenire ulteriori lesioni in questi casi.

Non cadono mai

Gli sport invernali portano per loro natura alla velocità e possono far cadere facilmente gli oggetti se non sono fissati correttamente.

Gli occhiali da sole possono proteggere gli occhi dai raggi UV,  ma non sono la migliore protezione per gli occhi per lo sci e lo snowboard.

È necessario un buon paio di maschere da sci in policarbonato. Inoltre, dovete scegliere lenti antiappannamento. La montatura deve essere morbida e flessibile per seguire il contorno del viso. La fascia elastica deve essere sufficientemente spessa per mantenere gli occhiali in posizione.

Praticare gli sport invernali come sport richiede la massima sicurezza e precauzione. In questo tipo di sport, la visione è l’elemento più importante. Se non si riesce ad avere una visione chiara al 100% si rischia di mettersi in pericolo.

Quanto costa una buona maschera da sci?

Chi più spende meno spende? si applica in parte anche a questo accessorio, è consigliabile investire in una maschera di qualità superiore per garantire una maggiore durata nel tempo e una migliore protezione degli occhi dalla luce solare e dal vento.

Una maschera di base può costare intorno ai 20-30 euro, mentre una maschera di alta qualità con lenti di qualità superiore anche intercambiabili, ottima ventilazione, etc.. può costare fino a 100 euro o più a seconda del marchio.

Passiamo ora a valutare le diverse tipologie di maschera.

Come scegliere le maschere da sci

La cosa più importante  come anticipato è il confort, dovete scegliere una maschera adatta alla forma del vostro viso.

Anche se la schiuma delle maschere è sempre più confortevole (spesso con doppia o tripla densità) e si adatta al viso, la forma di base della maschera è molto importante.

Hai un viso molto sottile o largo? Stai usando un casco o no? La forma della maschera da scegliere dipenderà dalla risposta a queste domande.

A seconda della forma del naso, alcuni modelli saranno più confortevoli da indossare di altri (nulla di più fastidioso di una maschera che “pizzica” il naso e ti impedisce di respirare bene).

Curiosità: vi segnalo una interessante iniziativa da parte di Scott, che propone con il Fit System la possibilità di adattare la curvatura della cornice alla forma del viso.

Che taglie hanno le maschere da sci?

Abbiamo classificato le maschere di sci in 5 taglie:

  • XS: maschere per bambini
  • Piccolo/Medio: maschere per ragazzi, donne o uomini con facce molto fini
  • Media: maschere per facce di medie dimensioni
  • Media/Large: maschere per facce piuttosto larghe
  • XL: maschere facciali molto larghe

Meglio una maschera da sci a schermo sferico o schermo Cilindrico?

Passiamo ora ad un tema che fa molto discutere.

Originariamente, le maschere avevano schermi cilindrici (cioè ritagliati da un foglio di materiale e poi ricurvi in 2 dimensioni per seguire la curva del viso).

Negli anni 2000, nuovi processi produttivi hanno permesso di realizzare schermi sferici (in 3 dimensioni) che avrebbero dovuto offrire una migliore qualità ottica, con meno distorsione e un campo visivo più ampio.

Molti si sono precipitati a cambiare le loro vecchie maschere a schermo cilindrico, diventate ormai “vintage” per dotarsi di maschere da sci con schermo sferico.

Probabilmente non tutti hanno effettivamente riscontrato un enorme  vantaggio ed ultimamente sembra che lo schermo cilindrico (che ha anche il vantaggio di essere un più economico in termini di budget) stia tornando di nuovo in auge.

La mia opinione è che entrambi i tipi di schermo siano buoni, e che sia soprattutto una questione di preferenza e scelta personale legata anche ad un fattore estetico.

Maschere da sci senza cornice: frameless

Il concetto Frameless (letteralmente senza cornice) si è imposto molto rapidamente sul mercato negli ultimi anni.

Il nome non è del tutto corretto a mio avviso, dato che è comunque necessario un supporto tra il viso e lo schermo.

Questo supporto è semplicemente invisibile dall’esterno, coperto dallo schermo che è quindi più grande di una maschera tradizionale (va detto che il supporto è più o meno invisibile a seconda del costo ndr) .

Ci sono diversi vantaggi, il primo è quello di consentire (in generale) modifiche più rapide dello schermo. Un altro punto positivo, che non era necessariamente previsto all’ inizio dai marketers, ma che è stato scoperto durante l’ uso, è che l’ assenza di un supporto esterno permette di trattenere meno la neve. Così, durante una grossa nevicata o durante una sciata in fresca non avrete problemi di neve sulla maschera.

Maschere da sci a doppio schermo

Il doppio schermo è diventato uno standard sulle maschere da sci. Funge da doppio vetro, intrappolando un intercapedine d’aria, non tanto per isolare gli occhi dal freddo esterno, ma per evitare la condensazione e quindi la formazione di umidità sulle lenti.

A seconda del livello di campo, il doppio schermo può essere ventilato, che è ancora più efficace per contrastare l’ appannamento.

Paradossalmente, gli agonisti di solito usano maschere con un unico schermo, che sono generalmente di qualità ottica superiore (distorcono meno), ma va detto che alla velocità con cui si evolvono, raramente hanno problemi di nebbia.

Maschere da sci OTG (sopra gli occhiali)

La maschera OTG (Over The Glasses) è progettata per essere indossata sopra gli occhiali.

La maggior parte delle marche di maschere da sci (Julbo, Oakley, Giro, Scott o Uvex) offrono questi modelli, che sono sovradimensionati in termini di profondità, per fornire uno spazio d’aria tra gli occhiali e lo schermo della maschera, e la cui schiuma ha speciali ritagli per consentire alle stanghette degli occhiali da vista di passare attraverso senza causare problemi.

Questa è la soluzione ideale per sciare per chi non può mettere lenti a contatto, il tutto ad un prezzo ragionevole.

Hanno a mio avviso un piccolo inconveniente, anche se hanno fatto grandi progressi in termini di gestione della condensa, grazie alla ventilazione ad alte prestazioni.

Il problema di sovrapporre occhiali e maschera è inevitabilmente un handicap in alcune condizioni molto umide che portano alla formazione di condensa ed umidità sulle lenti.

Ci sono anche alcuni specialisti di ottica sportiva che possono montare una sorta di inserto ottico in una maschera. Esistono anche a seconda del vostro grado di correzione delle lenti con correzione appositamente fabbricate ma il costo è ovviamente più elevato.

Maschere da sci con sistema di cambio rapido della lente

Nelle maschere di fascia media e entry-level, le lenti hanno di solito piccoli intagli ai bordi che vengono ritagliati nel supporto.

Questo sistema ha il merito di essere semplice ed efficace, ma quando si vuole cambiare la lente, a meno che non si abbiano dita molto sottili e piccole è abbastanza scomodo e di solito si lasciano impronte digitali sulla superficie della lente stessa.

Capendo l’importanza di adattare lo schermo alle condizioni meteorologiche, e dato che pochi sciatori possono (o vogliono) permettersi due maschere, le marche più importanti hanno preso in seria considerazione il problema di cambiare lo schermo e hanno sviluppato sistemi ultra-efficienti, utilizzando leve pivotanti o o addirittura magneti.

Sono più care (per lo stesso prezzo potremmo comprare due maschere “classiche”) ma sono davvero pratiche.

Suggerimento: una alternativa molto intelligente sviluppata da Uvex. Con la tecnologia Take Off, ispirata alla tecnologia Tear Off conosciuta nel mondo del motocross, è facile indossare o rimuovere una lente che viene magnetizzata su una più leggera. In questo modo è possibile passare rapidamente da una tipologia all’altra.

Maschera da sci con lente sostitutiva in dotazione

Una lente sostitutiva costa tra il 30 e il 60% del prezzo di una maschera. Il fatto di fornire una seconda lente gratuita è quindi un vero plus e vi permetterà di adattare la maschera alle condizioni meteorologiche del giorno.

Questo a maggior ragione se avete un meccanismo efficace di cambio della lente e una tasca semirigida per proteggerla nella vostra giacca da sci.

Quali sono le migliori maschere da sci

Ecco ora una panoramica di alcune fra i migliori modelli. Non so se siano veramente le migliori maschere da sci (secondo la rivista skimag.com comunque si), ma di sicuro sono proprio belle!

Vediamole insieme una alla volta marca per marca ma cominciamo con un modello di una startup tutta italiana.

Electra della Out Of Optics

una maschera da sci molto bella ed altamente innovativa, al punto che ha vinto il premio Gold Winner (il miglior prodotto della categoria) di ISPO Monaco 2021. E’ anche un brevetto tutto italiano e questo mi fa ancora più piacere. Ho avuto il piacere di poterla provare personalmente grazie alla disponibilità della Out of Optics, ci tengo a ribadirlo. Eccovi qui la recensione completa.

Sempre della Out Of ecco anche altri modelli per chi volesse spendere meno.

Zealoptics

 

ZEAL iON della Zealoptics (http://www.zealoptics.com). Bellissima e ipertecnologica con camera HD incorporata con risoluzione 1080p per i video e 8-megapixel per le foto con grandangolo a 170 gradi.

Ovviamente antinebbia, con lenti polarizzate ad alta densità e protezione UV al 100%, ma direi che è tutto scontato questo…
Prezzo: circa 399 dollari, provate a saperne di più su zealoptics.com

Shred

Molto bella anche la SHREDNastify, con lenti antidistorsione in policarbonato, al prezzo di circa 70 Euro .

maschere da sci Shred

Eccola in vendita qui: https://amzn.to/34GHIKE

Shred nastify Eclipse CBL/plasmand Neve Occhiali da Sci, Snowboard, Black, One Size
  • Vestibilità perfetta grazie al nastrate Foam e multi layer Face Foam
  • Non calzati grazie alla tecnologia anti fog, doppia puleggia
  • La visione migliore da Cylindrical Lens con Contrast Boosting Lens Technology (CBL) - Contrasto
  • Doppia puleggia con tecnologia NODIS Tortion per m2 regolazione alti e visione druckunabhaengige. Dischi sono facilmente sostituibili.
  • Doppia dischi sono facilmente sostituibili. 100% protezione contro i raggi nocivi UVA, UVB, UVC stahlung

Prices pulled from the Amazon Product Advertising API on:

Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on [relevant Amazon Site(s), as applicable] at the time of purchase will apply to the purchase of this product.

Potete trovare in vendita su Amazon tanti modelli analoghi sempre della Shred qui: https://amzn.to/2NaQ1sI

Salomon

Molto bella e pratica anche la SALOMON Xtend  da circa 100 euro.

maschere da sci salomon

Può essere abbinata ad un casco sempre Salomon con opzione Thermo Control System in modo che elimini l’odiosa umidità che si forma nella maschera.

Potete anche comprarla direttamente online qui: https://amzn.to/2ZRYS9s

SALOMON S Xtend Xplore6 – Maschera da Sci (Nero/Luce Bassa, Arancione Standard)
  • Angolo di visione superiore del 20%.
  • Sistema termico antinebbia
  • Telaio personalizzato per una perfetta aderenza.

Prices pulled from the Amazon Product Advertising API on:

Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on [relevant Amazon Site(s), as applicable] at the time of purchase will apply to the purchase of this product.

Ecco invece dove trovare in vendita online tante altri modelli di maschere da sci Salomon per uomo, donna e bambino: https://amzn.to/31kESJi

POC retina Big

Bella anche la POC Retina Big, con lenti antigraffio e antiappannamento, antidistorsione della Carl Zeiss con laccetto rinforzato e triplice strato di gommapiuma per una maggiore aderenza. Si adatta a perfezione ai modelli di casco da sci POC.

Maschera da sci POC retina Big

Il prezzo di questa maschera è sui 100 euro, la trovate qui in vendita: https://amzn.to/2LLh6zB

POC Retina Big Clarity Maschera da Sci, Unisex Adulto, Uranium Black/Spektris Orange, Taglia Unica
  • Molto confortevole
  • Grande campo di visione
  • Lenti Clarity di Zeiss

Prices pulled from the Amazon Product Advertising API on:

Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on [relevant Amazon Site(s), as applicable] at the time of purchase will apply to the purchase of this product.

Troverete invece altre proposte di maschere POC qui: https://amzn.to/2I3sANK

Smith

Chiudiamo la panoramica della maschere da sci più trendy secondo Sciaremag con la SMITH I/OX davvero ricchissima come assortimento di colori. Eccovi il nostro speciale sulle maschere Smith

maschere da sci Smith

Le trovate in offerta anche su Amazon qui: https://amzn.to/2I3ITdA

Smith I/Ox, Occhiali da Sci Unisex – Adulto, Navy Camo Split, Uni
  • Sistema di cambio delle lenti con sgancio rapido a un perno
  • Tecnologia TLT per una visione nitida
  • Sistema di regolazione dellelastico QuickFit con fibbia a clip

Prices pulled from the Amazon Product Advertising API on:

Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on [relevant Amazon Site(s), as applicable] at the time of purchase will apply to the purchase of this product.

Maschere da sci Oakley

La gamma Oakley è molto completa, ve ne segnaliamo una per il rapporto qualità prezzo. E’ il modello XL OO 7045 MATTE BLACK/FIRE di colore nero opaco con High Definition Optics  e lenti antigraffio molto resistenti.

maschere da sci Oakley

La potete comprare su Amazon qui: https://amzn.to/2LPfUes

Oakley Maschera da Sci O2 XL OO 7045 MATTE BLACK/PERSIMMON DARK GREY LENS unisex
  • High Definition Optics
  • Impact Protection
  • Protezione UV
  • Colore Matte Black Colore Lenti Persimmon
  • Modello O TELAIO 2.0 XL OO7045-46

Prices pulled from the Amazon Product Advertising API on:

Product prices and availability are accurate as of the date/time indicated and are subject to change. Any price and availability information displayed on [relevant Amazon Site(s), as applicable] at the time of purchase will apply to the purchase of this product.

La gamma completa è invece qui: https://amzn.to/32vCKP8

Se amate  le maschere da sci della Oakley ecco altri approfondimenti da non perdere:

Maschere da sci Briko

Abbiamo recensito la gamma della Briko in questo speciale dedicato: gamma Briko 2022-23.

maschera briko vulcano

Q&A: le vostre domande

Spazio ad alcune risposte a domande che ci avete inviato via mail a sciarestaff @ gmail.com. speriamo di riuscire a soddisfare le vostre aspettative.

Come non fare appannare una maschera da sci? sono princiapiante ed è il mio incubo quando c’è nebbia e nevica…

Ciao Paolo, allora, se ti può consolare il problema colpisce quasi tutti i principianti e devo dire si risolve da un lato aumentando la qualità della maschera, quelle di qualità sono ormai tutte Antifog, con lenti appannamento.

La maschera si appanna perché l’umidità dell’aria che respirate tende a condensarsi sulla superficie fredda della maschera, le lenti esterne in pratica. Succese più spesso se la temperatura esterna è bassa e c’è un alto tasso di umidità dell’aria, come quando si scia durante una nevicata.

Inoltre, respirare attraverso la bocca può aumentare la probabilità di appannamento poiché la saliva e l’umidità prodotta dalla respirazione possono depositarsi sulla maschera.

In generale però per evitare che la maschera da sci si appanni anche se di qualità ecco alcuni consigli che puoi provare:

  • Cerca di non respirare con la bocca: la saliva e l’umidità prodotta dalla respirazione possono depositarsi sulle lenti esterne.
  • Non toccare mai la maschera con le mani o con i guanti da sci  bagnati, l’umidità di mani e guanti si può facilmente depositarse sulla maschera.
  • Puoi provare e pulire la maschera con un panno morbido o una pezza di microfibra, ma occhio che devono essere asciutti se no è totalmente controproducente.

Vendono anche prodotti specifici che sono antiappannanti per le lenti, potete provarli.

Abbiamo comunque scritto un articolo proprio su questo problema: come evitare che la maschera si appanni.

Altri accessori per lo sci

Ecco quello che serve per sciare in sicurezza e per mantenere al meglio la vostra attrezzatura.

fabrizio grea

Appassionato di sci da sempre, ho fondato Skimania.it nel 2006, dapprima come blog e poi come un vero e proprio portale nella struttura che vedete ora. Scio all'Aprica in Valtellina abitualmente.

Articoli correlati

Back to top button