Le ultimissime sullo Sci
Home » Sci, Scarponi ed Accessori per lo Sci » Come mantenere al meglio i vostri sci: soletta, sciolina e lamine

Come mantenere al meglio i vostri sci: soletta, sciolina e lamine

Speciale manutenzione sci. E ora passiamo ad un tema molto importante, andiamo a scoprire insieme come mantenere al meglio la vostra attrezzatura da sci con tutti i consigli per la sciolina ed per affilare le lamine.



Per poter godere appieno delle vostre sciate è infatti necessario avere gli sci in buone condizioni.

Ecco tutto quello che dovete sapere sulla manutenzione dei vostri sci, senza ovviamente aspirare a diventare uno skiman professionale.

Come riparare la soletta

Non è mai piacevole girare gli sci lungo una pista e scoprire graffi e/o buchi causati da pietre nascoste sotto la neve.

Ecco come riparare in modo semplice la soletta degli sci o dello snowboard.

Prima di tutto, la soletta deve essere pulita per rimuovere polvere e impurità. Per questo scopo vi consiglio una spazzola di rame, bronzo o filo d’acciaio.

Come per tutte le operazioni da effettuare sul fondo degli sci, è sempre necessario procedere nella stessa direzione, quella dello scivolamento, dalla spatola dello sci al tallone.

  • Una volta pulita, possiamo passare alla fase di riparazione.

Per questo passo, è necessario acquistare gli appositi bastoncini di riparazione, un accendino e un raschietto di metallo.

Gli stick sono disponibili in nero o trasparenti per rendere la riparazione meno visibile in seguito.

Da parte mia, vi consiglio di usare il nero, che resisterà meglio nel tempo.

Usando l’accendino, si accende un’estremità del bastone fino a quando le prime gocce iniziano a scorrere, poi si avvicina il bastone alla zona da riparare, lasciando che qualche goccia riempia la zona danneggiata.

Lasciate ora raffreddare per qualche secondo e poi raschiate l’eccesso con il raschietto per ottenere una superficie liscia e uniforme con il resto della base dello sci.

Nota: Questa tecnica di riparazione si applica solo a piccoli fori o graffi, tuttavia, per danni maggiori, è spesso necessario procedere con la sostituzione completa di una parte della soletta ma per questo dovete ovviamente rivolgervi ad uno ski service.




Come affilare le lamine

Per la manutenzione delle lamine, la soluzione più semplice è l’uso di una macchina come la Carrot. E’ un affilalamine elettrico che permette di utilizzare più lime (più o meno aggressive) e di scegliere l’angolo di affilatura della lamina. La trovate anche ricondizionata ad un costo più accessibile.

affilalamine elettrico carrot

Affinché uno spigolo prenda sulla neve, è sempre necessario mantenere un angolo di 90° o meno.

Mentre affiliamo entrambe le lamine di ciascun sci possiamo variare le inclinazioni di ogni lato con tante possibilità: 88 gradi ad esempio.

L’affilatura delle lamine deve essere fatta lungo tutta la lunghezza del bordo per garantire un’usura uniforme del bordo, poiché sugli sci moderni, l’intera lunghezza dello sci viene utilizzata negli spigoli.

Non c’è una direzione obbligatoria per l’affilatura e non è necessario premere molto forte sulle lamine.

Nota tecnica: più basso è l’angolo, più veloce è l’entrata in curva, ma è necessaria più forza nelle gambe per mantenere lo sci in curva.

Vi consiglio anche di affilare i primi centimetri della spatola per facilitare l’ingresso in curva.

Per coloro che desiderano maggiore precisione per l’affilatura, è meglio usare un sistema “square / clamp” invece di un affiilatore, ma l’uso è molto più difficile.



Come sciolinare gli sci

Infine, ma non meno importante viene la sciolinatura degli sci.

La sciolina viene utilizzata per migliorare la scorrevolezza sulla neve e protegge anche la soletta degli sci.

Come per una riparazione, è necessario pulire accuratamente la soletta prima di iniziare e lavorare nella direzione di scorrimento. (spatola >coda)

Ci sono diversi tipi di sciolina (calda, liquida, in polvere,stick) ma io consiglio di utilizzare una sciolina calda che si applica con un ferro (ci sono ferri da stiro appositi per sciolinare ma un vecchio ferro da stiro fa ancora il suo lavoro perfettamente). Questo tipo di sciolina è molto più efficace e durevole.

Troverete anche una moltitudine di scioline a seconda della temperatura (neve fredda, primavera…..) e delle pratica (sciata in campo libero o competizione), ma si può sempre optare per una sciolina universale per una maggiore semplicità.

  • Mettete gli sci su cavalletti con la soletta alzata, usate grandi elastici per bloccare gli ski stop e lavorare più liberamente.
  • Sciogliete la cera in gocce mettendola a contatto con la base del ferro.
  • Distribuire lentamente la sciolina con il ferro su tutta la superficie della soletta (dalla spatola alla coda).
  • Non lasciate mai il ferro da stiro nello stesso posto per troppo tempo, o peggio, completamente immobile sugli sci perché si rischia di danneggiare la soletta degli sci.

Una volta terminato, è importante attendere che la sciolina penetri bene nella soletta e si raffreddi.

Per essere efficace, vi consiglio di aspettare un’ora prima di iniziare a raschiare.

Infine, raschiate la sciolina intera, poi spazzolate vigorosamente con una spazzola di nylon per una buona finitura.

I vostri sci sono ora pronti per darvi il massimo delle prestazioni.



Altri consigli per lo sci

Eccovi tanti suggerimenti da leggere.

 

About fabrizio grea

Appassionato di sci da sempre, ho fondato Skimania.it nel 2006, dapprima come blog e poi come un vero e proprio portale nella struttura che vedete ora. Scio all'Aprica in Valtellina abitualmente.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*