Sci, Scarponi ed Accessori per lo Sci

Scoprite i nostri suggerimenti su come prendersi cura della pelle in montagna

Eccovi tanti consigli pratici e suggerimenti su come prendersi cura della pelle in montagna.

Una settimana di vacanza sugli sci è davvero rilassante, una vera boccata d’aria fresca che aiuta a rilassarsi.

Ma durante le vacanze cambiano le nostre abitudini e cambia anche l’ambiente in cui siamo immersi.

Il freddo, la bassa umidità, il vento e il sole possono danneggiare la nostra pelle.




Cosa si può fare per evitare di screpolarsi le labbra, avere le mani pruriginose e la pelle secca?

Per non parlare poi della primavera quando il sole rischia di farvi scottare più che al mare..

Come prendersi cura della pelle in montagna

Ecco alcuni consigli da adottare durante il vostro soggiorno.

Idratare la pelle

Il freddo riduce la produzione di sebo della nostra pelle. Tutti i tipi di pelle, anche quelli più grasse, hanno bisogno di attenzione.

  • Il rischio? La comparsa di zone secche, anche se la pelle è di sua natura secca.
  • La soluzione?  una corretta idratazione della pelle.

Alla mattina e alla sera dovete idratare viso e collo con creme ricche, meglio se con una buona percentuale di oli vegetali.

Non dimenticate le mani, soprattutto se sono state esposte al freddo durante il giorno.

Anche le labbra devono essere idratate perché non secernano sebo per limitare la secchezza.

come prendersi cura della pelle
Come prendersi cura della pelle : importante utilizzare con frequenza il burro di cacao.

Mettetevi un blister di burro di cacao in tasca e applicatelo regolarmente per tutta la giornata sugli sci.

Eccovi due prodotti consigliati:

Infine, dopo la doccia, consiglio l’applicazione di una crema idratante su tutto il corpo.

Coprire bene il viso con il freddo e il vento

In montagna, le condizioni sono a volte dure. Cosa fare?

Moltiplicate gli strati perché permettono all’aria di circolare e vi proteggeranno dal vento e dal freddo. Non dimenticate di proteggere il collo, il viso e le orecchie.

Utilizzate sempre un cappuccio o  il casco da sci, una maschera da sci o occhiali da sole, scaldacollo o passamontagna…..

Tutte le tecniche sono buone per lasciare minima la quantità della vostra pelle esposta alle intemperie.

Un consiglio: evitate di porre tessuti direttamente davanti alla bocca o al naso. Una volta bagnati saranno sgradevoli o addirittura possono congelarsi.

Proteggersi dal sole

In montagna, i raggi UV sono meno filtrati dall’aria che in pianura e l’albedo (il riflesso dei raggi nella neve) aumenta il rischio di scottature solari.

Come prendersi cura della pelle in montagna: la crema solare
Come prendersi cura della pelle in montagna: una crema solare 50 è consigliata nelle giornate soleggiate.

Da marzo in poi o nelle giornate soleggiate, l’applicazione di una crema con indice di protezione solare 50 è quindi essenziale.

Attenzione: ci sono rischi per la pelle anche se non si sente caldo, o se il sole è leggermente coperto.

Non dimenticate di portare con voi il tubetto di crema e ripetere l’applicazione più volte nel corso della giornata.

Meglio completare la protezione solare con uno strato di burro di cacao ad alta protezione sulle labbra.

I raggi UV sono pericolosi anche per gli occhi. Coprire gli occhiali da sole o una maschera è essenziale.

Bere molta acqua

Questo è certamente il consiglio più semplice, ma è anche il più importante.

In montagna, l’umidità atmosferica è più bassa e le attività sportive favoriscono la perdita d’acqua.

È quindi essenziale bere acqua, molta acqua e non birra al rifugio ;-).

Altri consigli per sciare in pieno confort

Tanti suggerimenti pratici da leggere.

fabrizio grea

Appassionato di sci da sempre, ho fondato Skimania.it nel 2006, dapprima come blog e poi come un vero e proprio portale nella struttura che vedete ora. Scio all'Aprica in Valtellina abitualmente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close